Orecchie a ventola: Otoplastica

E’ l’intervento che corregge la sporgenza del padiglione auricolare, ovvero “le orecchie a sventola”. E’un intervento importante perché elimina un difetto che può condizionare il paziente, già in età giovanile, sotto il profilo psicologico e di relazione con gli altri.

Quando operarsi

In caso di orecchie a sventola mono o bilaterali.

Tecniche chirurgiche

L’intervento si esegue in anestesia loco regionale, in regime di day surgery; si eseguono delle incisioni dietro le orecchie, quindi nascoste, e si rimuove una losanga di cute sulla parete posteriore del padiglione auricolare, in modo da poter esporre la cartilagine che così può essere modellata.

Il risultato è valutabile dopo sei mesi dall’intervento, occasionalmente, dopo un certo periodo di tempo, l’orecchio potrebbe ritornare nella posizione preoperatoria, a causa della elasticità della cartilagine del padiglione auricolare. Ciò richiede un nuovo intervento correttivo, tuttavia rimane un’evenienza abbastanza rara.

Periodo post operatorio

Rimozione delle suture dopo 10-14 giorni dall’intervento; fascia elastica(tipo da tennista) da portare per 20 giorni.
 

Guarda le foto dell’Otoplastica