Borse palpebrali: Blefaroplastica

Consiste nel ridurre l’eccesso cutaneo delle palpebre superiori e/o inferiori ed eliminare le borse adipose, quando presenti; non tutte le rughe e le pieghe della cute palpebrale possono essere rimosse; tuttavia ciò è possibile con il simultaneo intervento di altri interventi (laser, tossina botulinica).

Perché operarsi

Quando si hanno borse agli occhi; quando si ha un eccesso di cute; quando si hanno rigonfiamenti palpebrali,causati dall’invecchiamento , o anche in soggetti giovani per una predisposizione ereditaria.

Tecniche chirurgiche

E’ necessario uno studio attento pre operatorio di ogni singolo paziente in modo da soddisfare i canoni estetici senza modificare le caratteristiche e l’espressione del viso, evitando di creare un occhio “tondo” o “tirato”

La durata del risultato varia da individuo a individuo.

L’intervento è condotto in anestesia locale e in regime di day surgery. Tuttavia in caso di pazienti particolarmente emotivi è possibile effettuare una blanda sedazione. In ogni caso il paziente viene dimesso nella stessa giornata dell’intervento, con dei cerottini sulle palpebre che saranno rimossi solo dopo 5 giorni , quando le verranno date le informazioni sul post operatorio.

Il lavoro e le attività possono essere riprese dopo una settimana.

Le moderne tecniche chirurgiche consentono di effettuare l’ntervento in tutta tranquillità, con delle incisioni che danno esito a cicatrici pressocchè invisibili ( lungo la piega palpebrale, nella palpebra superiore, e lungo il margine ciliare, nella palpebra inferiore).


Guarda le foto della Blefaroplastica